I classici con la CAA - Il mago di Oz

13.50 

Disponibile

Edizioni Erickson, Data di pubblicazione: 11/2018
Numero Pagine: 128
Formato: 24x31cm

Marchio

Edizioni Erickson

Viviamo in un mondo che cambia sempre più velocemente. Di fronte a questi cambiamenti, cerchiamo di aprire nuovi orizzonti. Lo facciamo da quando esistiamo.Era il 1984 quando abbiamo iniziato a diffondere i primi testi sul tema della disabilità. Il nostro impegno si è consolidato nel tempo.Sviluppiamo conoscenze e competenze per favorire l’inclusione in ogni contesto. Ascoltiamo i bisogni di chi si confronta tutti i giorni negli ambiti dell’educazione, della didattica, del lavoro sociale, della psicologia e psicoterapia, della logopedia, della salute e del benessere.Uniamo rigore scientifico e concretezza per dare risposte e soluzioni efficaci attraverso libri, giochi educativi, riviste, convegni, corsi di formazione, software, app e servizi online.Tra le tante sfide del nostro tempo, mettiamo in circolo idee per orientarsi.

Descrizione

La storia del Mago di Oz in versione IN-book : scritto con i simboli della Comunicazione Aumentativa e Alternativa.
Un classico della letteratura per ragazzi diventa patrimonio di tutti i bambini, da condividere e anche ascoltare come audiolibro grazie ai file .mp3 da scaricare gratuitamente.

Comunicazione Aumentativa e Alternativa
La Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA) è «ogni comunicazione che sostituisce o aumenta il linguaggio verbale» ed è «un’area della pratica clinica che cerca di compensare la disabilità temporanea o permanente di individui con bisogni comunicativi complessi» (ASHA, 2005). L’aggettivo «aumentativa» sta a indicare che tende non a sostituire ma ad accrescere la comunicazione naturale, utilizzando tutte le competenze dell’individuo e includendo le vocalizzazioni o il linguaggio verbale esistente, i gesti, i segni, la comunicazione con ausili e la tecnologia avanzata.

I Classici con la CAA rappresentano la versione inbook de I Classici facili di Carlo Scataglini.

Con la supervisione scientifica del Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa.
Illustrato da Giuseppe Braghiroli
Tradotto in simboli da Roberta Palazzi

Centro Studi Inbook, è caratterizzato da:

fedeltà al ritmo narrativo e al dialogo fra testo e immagini del libro originale;
sistema simbolico dotato di regole di composizione che include la scrittura in simboli dell’intera frase ;
rappresentazione multimodale: ciascun simbolo è composto da un elemento grafico e da un elemento alfabetico in stampato minuscolo, posto nella parte superiore. Entrambi sono inseriti in un riquadro che dà visivamente unità ai due elementi;
simboli in bianco e nero, come consuetudine nei testi;
utilizzo del modeling per la lettura: durante la lettura i simboli vengono indicati uno a uno, facendo attenzione a non coprire con il dito né l’immagine né la parola, e mantenendo velocità e ritmo della narrazione. In questo modo si aggiunge all’ascolto la presenza del simbolo associato alla parola letta e chi ascolta può seguire più facilmente il testo.