150 giochi in movimento

21.50 

Disponibile

Edizioni Erickson, Data di pubblicazione: 03/2015
Schede Operative: Si
Numero Pagine: 186
Formato: 21×29,7cm

Marchio

Edizioni Erickson

Viviamo in un mondo che cambia sempre più velocemente. Di fronte a questi cambiamenti, cerchiamo di aprire nuovi orizzonti. Lo facciamo da quando esistiamo.Era il 1984 quando abbiamo iniziato a diffondere i primi testi sul tema della disabilità. Il nostro impegno si è consolidato nel tempo.Sviluppiamo conoscenze e competenze per favorire l’inclusione in ogni contesto. Ascoltiamo i bisogni di chi si confronta tutti i giorni negli ambiti dell’educazione, della didattica, del lavoro sociale, della psicologia e psicoterapia, della logopedia, della salute e del benessere.Uniamo rigore scientifico e concretezza per dare risposte e soluzioni efficaci attraverso libri, giochi educativi, riviste, convegni, corsi di formazione, software, app e servizi online.Tra le tante sfide del nostro tempo, mettiamo in circolo idee per orientarsi.

Descrizione

Per favorire l’acquisizione e il potenziamento dei prerequisiti motorio-prassici agli apprendimenti in età prescolare e primaria.
Le proposte di 150 giochi in movimento nascono dall’esigenza di disporre di attività e strumenti per favorire l’acquisizione e il potenziamento dei prerequisiti motorio-prassici agli apprendimenti in età prescolare, nido e scuola dell’infanzia, durante i primi anni di scuola primaria e oltre, in caso di deficit nell’organizzazione motoria o disabilità intellettiva.

In linea con le indicazioni del MIUR e con gli studi più recenti, il volume propone 150 giochi che hanno lo scopo di migliorare:

la percezione e il controllo corporeo
l’equilibrio e la coordinazione grosso-motoria
la coordinazione occhio-mano e fino-motoria
le abilità grafo-motorie
l’organizzazione prassica finalizzata alle autonomie e alla grafo-motricità.

Prassia
Una prassia non è solo un insieme di atti motori finalizzati, ma include capacità di rappresentazione mentale dell’azione, pianificazione e sequenziazione, inibizione e controllo, flessibilità e fluenza. Il bambino cercherà le esperienze necessarie ad acquisire fluenza nelle prassie tanto maggiormente quanto più grande sarà la sua motivazione nel realizzarle. Queste esperienze avvengono primariamente in contesto ludico.

Consigliato a
L’opera si rivolge a tutti coloro che si occupano dello sviluppo del bambino: insegnanti curricolari e di sostegno, educatori, neuropsicomotricisti e genitori

I giochi possono essere proposti sia in contesto ludico-educativo, scolastico ed extrascolastico, sia in riabilitazione. Per ognuno di essi sono indicati:

la fascia d’età consigliata;
gli obiettivi perseguiti;
la modalità di svolgimento: individuale, in coppia o di gruppo;
i materiali e i tempi occorrenti;
cosa fare e le varianti/sviluppi, questi ultimi sono particolarmente importanti perché forniscono spunti per aumentare la flessibilità e gettare le basi per la generalizzazione.

In appendice sono fornite decine di schede operative e in allegato materiali a colori per giochi specifici.